Climatizzatore

Come pulire e igienizzare i condizionatori di casa

Il 90% delle persone che ogni giorno incontro durante il mio lavoro di Sanificazione di Climatizzatori a Conegliano ma in generale in provincia di Treviso e Pordenone NON sa che il Climatizzatore ha bisogno di una Sanificazione e Pulizia ogni 1 o 2 anni in base a quanto lo si utilizza.
Tutti pensano che basti lavare i filtri (ogni tanto)! Ma c’è un perchè, perchè è quello che insegnavano gli installatori, ed invece a quei pochi che si ricordano di lavare i filtri, perchè poi la maggior parte delle persone è così presa dalla vita frenetica che il lavaggio dei filtri va nel dimenticatoio, ho fatto vedere cosa si forma all’interno di un climatizzatore e che viene poi immesso nell’abiente e respirato causando seri problemi per la salute (allergie, asma, problemi respiratori, per arrivare in casi estremi al rischio Legionella, causa del 90% delle polmoniti)

La prima foto rappresenta il Ventilatore di un Climatizzatore (il punto quindi da dove esce l’aria che respiriamo) di uno Studio Dentistico (provate ad immaginare di avere appena estratto un dente, ferita aperta e di respirare l’aria che arriva da quel climatizzatore!!) Qui il Rischio di contrarre la Legionella è molto alto (e chi mai va a pensare di averla presa dal Dentista, luogo che abbiamo sempre pensato essere assolutamente Sterile)

Ma quindi non posso fare una pulizia dei condizionatori di casa da solo? Certo, dipende un pò dalla dimestichezza con il fai da te, dal tempo necessario e… dalla voglia di volerlo fare 😉

Pulire il condizionatore è un’operazione che, spesso, viene sottovalutata dagli utilizzatori.
Con l’avvicinarsi della bella stagione, torna la necessità di ripristinare al meglio il proprio impianto di condizionamento, che andrebbe appositamente trattato prima di esser rimesso in funzione per i mesi più caldi. Ecco tutto quello che bisogna fare per avere aria fresca in casa senza rischi per la salute.

La prassi perfetta da seguire sarebbe pulirlo a maggio quando cominci ad accendere il condizionatore in previsione dell’estate e ad ottobre prima di congedarlo durante i mesi freddi!

La pulizia del condizionatore non ha un’importanza solo in termini di igiene, ma anche di efficienza: più un condizionatore è sporco, meno funzionerà, più alto dovrà essere il consumo energetico per portarlo alle temperature desiderate.

Una pulizia approfondita che preveda anche di pulire il filtro del condizionatore è molto importante per la tua salute e per far durare nel tempo il tuo impianto di climatizzazione.

Ma come devo fare per pulire il Climatizzatore?

La prima cosa da fare per non correre rischi è staccare la presa dell’alimentazione elettrica.
Fatto questo puoi procedere ad aprire il coperchio esterno dello split e rimuovere i filtri (l’operazione deve essere eseguita con molta cura e frequenza, anche una volta al mese, se facciamo un utilizzo intenso del condizionatore). I Filtri li puoi lavare tranquillamente con la doccetta dentro alla vasca magari usando un po’ di sgrassatore e poi li lasci li ad asciugare.

Fatto questo ora sarebbe da smontare la scocca del Climatizzatore in modo da poterla pulire all’interno, poter raggiungere l’evaporatore interno ed il motore tangenziale.
Dovrersti trovare delle viti da svitare e poi pian piano (in quanto le plastiche con il caldo-freddo si irrigidiscono e c’è il rischio che si rompano) vai a rimuovere la scocca. Ora la puoi lavare nella vasca sempre con un pò di acqua tiepida e sgrassatore (ATTENZIONE che i nuovi climatizzatori possono avere dei componenti elettronici sulla scocca che NON devono assolutamente prendere acqua). Se non ti senti sicuro di fare questa operazione, lascia la socca montata e passa al punto successivo (comunque avrai fatto una buona sanificazione).

Ora devri spruzzare sull’Evaporatore (quel blocco metallico alettato) della Schiuma Battericida che puoi trovare nei negozi specializzati o al Brico e la lasci agire per qualche minuto. Fatto questo vai a lavare via il tutto con un spruzzino ad acqua (tipo quello da giardinaggio) e verifichi che l’acqua venga scaricata attraverso lo scarico della condensa, così facendo ne approfitti per pulire anche la vaschetta di raccolta della condensa.

Ora dovresti cerca di pulire il motore, ma questa operazione è un pò più complicata in quanto il motore è difficile da raggiungere di solito ci sono molti particolari (alette, deflettori..) che non impediscono la pulizia.
Se vedi però che il tuo motore è in queste condizioni (guardando attraverso le alette da dove fuoriesce l’aria, magari aiutandoti con una torcia):

Allora Ti consiglio di Contattarci! Perchè qui oltre a mettere a rischio la Tua Salute stai anche mettendo a rischio la funzionalità del Climatizzatore, che potrebbe bloccarsi da un momento all’altro.
Se invece il Tuo Climatizzatore è bello pulito puoi ora procedere a rimontare la Scocca del Climatizzatore (una volta asciugata per bene), installare i FIltri (anche questi devono essere asciutti) e Spruzzare uno Spray Igienizzante Battericida (che puoi trovare sempre al Brico).

Ora il Tuo Split è pronto per essere messo in funzione senza paura per la Tua Salute oppure se siamo a fine stagione è bello pronto quando sarà il momento di riaccenderlo

 

Se invece preferisci affidarti ad un Professionista puoi trovare i Prezzi e le informazioni di Conatto a questa pagina: Sanificazione Clima e Fancoil

Sanimarca, Sanificazione di Impianti di Climatizzazione e Sterilizzazione di Ambienti con Ozono
Conegliano, Treviso
www.sanimarca.com